l'industria del serramento al tuo servizio - info@archei.net

In data 24 Aprile, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha pubblicato e reso noto il nuovo protocollo da adottare all’interno dei cantieri edili, per contenere la diffusione del Covid-19. Il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del settore edile – Linee Guida per il settore edile”, come indicato nel testo, “ha validità, ai sensi e per gli effetti dei decreti governativi vigenti e futuri connessi alla pandemia Covid-19 in corso, fino alla durata della pandemia stessa” e “declina specifici adempimenti per garantire la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e per prevenire il contagio da Covid-19”

L’obiettivo del Protocollo è quello di fornire indicazioni operative “finalizzate a incrementare, in cantiere e negli altri ambienti lavorativi delle imprese edili, l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di Covid-19” per tutelare:

  • lavoratori
  • titolari dei cantieri
  • subappaltatori
  • subfornitori 

Sicurezza in cantiere

Tutti coloro che lavorano all’interno del cantiere devono rispettare determinate indicazioni, fra queste vi sono quelle più importanti per la sicurezza della persona: 

  • controllare la temperatura corporea: se risultasse superiore a 37,5°, non si potrà accedere al cantiere;
  • mantenere la distanza di sicurezza, 
  • usare gli strumenti di protezione individuale come guanti, occhiali, tute, copriscarpe conformi alle disposizioni sanitarie 
  • tenere comportamenti corretti sul piano igienico come frequente pulizia e igienizzazione delle mani;
  • chiunque dovesse avere qualsiasi sintomo influenzale, deve tempestivamente avvertire il datore di lavoro;
  • non possono accedere al cantiere coloro che negli ultimi 14 giorni abbiano avuto contatto con soggetti positivi al Covid-19 o provengano da “zone rosse”;
  • per i fornitori è consigliabile rimanere all’interno del mezzo di trasporto; 
  • durante le attività di carico e scarico è necessario rispettare la distanza di sicurezza di almeno 1 metro. 

Inoltre il datore di lavoro deve garantire l’igienizzazione giornaliera di spogliatoi, mezzi d’opera, cabine guida o di pilotaggio e le aree comuni limitandone gli accessi. Nel caso in cui in cantiere risultasse una persona positiva a Covid-19 bisognerà tempestivamente procedere con l’igienizzazione di tutte le aree del cantiere (di lavoro, spogliatoi, attrezzi e aree comuni). 

Cliccando qui troverete il link del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per il protocollo siglato per contenere la diffusione del Covid-19 all’interno delle aree dei cantiere

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

ARCHEI © 2020